Parrocchiasanteustachiodicampodigiove

  • Calendario

    mai 2015
    D L Ma Me J V S
    « avr   jan »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
  • Categorie

  • Archivio

  • Album recenti

    • Album : Mese del Santo Rosario 2014
      <b>P1010115</b> <br />
    • Album : L'orto del Parroco
      <b>2013-10-16 20.43.59</b> <br />
    • Album : Incontri con i giovani
      <b>IMG_9716</b> <br />
    • Album : Mese del Santo Rosario
      <b>Foto0054</b> <br />
    • Album : Il Santo Rosario del Mese di Ottobre 2013
      <b>2013-10-17 13.43.31</b> <br />
  • Pagine

  • Autore

    parrocchiasanteustachiodicampodigiove

  • Numero visitatori

  • Testo

  • Articoli e servizi recenti

  • Connettersi

  • sondaggio

    Désolé, il n'y a aucun sondage disponible pour le moment.
  • Widget Immagini

22 mai 2015

Santo Rosario Itinerante Settore 1, Settore 4, Settore 5

Publié par parrocchiasanteustachiodicampodigiove dans Il Santo Rosario nelle famiglie
Santo  Rosario Itinerante

Santo Rosario Itinerante

foto del settore 5 foto Rosario settore 5 foto settore 5 sempre settore 5 Settore 1 foto Settore 4 foto 1 foto 2 foto 3 foto 4

17 mai 2015

Mese di Maggio: Santo Rosario Itinerante

Publié par parrocchiasanteustachiodicampodigiove dans Non classé

 

2013-10-16 20.44.482013-10-29-1462013-10-29-153

Grotticella della Parrocchia Sant'Eustachio di Campo di Giove

Grotticella della Parrocchia Sant’Eustachio di Campo di Giove

 

 

Santo Rosario Itinerante

Mese di Maggio 2015

 

 

Giorno 18 maggio : Settore 1 – di Rita Antonetti

 

Giorno 19 maggio: Settore 4 – di Marisa D’Amico

 

Giorno 21 maggio: Settore 5 – di Maria Presutti

 

Giorno 22 maggio: Settore 2 – di Loredana Antonetti

 

Giorno 25 maggio: Settore 3 – di Anna Maria Di Fiore

 

Giorno 26 maggio: Settore 7 – di Rachele Patella e Antonella Di Cosmo

 

Giorno 29 maggio: Settore 6 – di Adelia Capaldo

7 mai 2015

Primo pellegrinaggio nella Chiesetta della Madonnina di Coccia

Publié par parrocchiasanteustachiodicampodigiove dans Non classé

PARROCCHIA  S. EUSTACHIO MARTIRE
CAMPO DI GIOVE

 

 fichier pdf Madonna di Coccia 1

                Con una larga partecipazione di fedeli, turisti od anche solo appassionati della montagna, il giorno 2 Maggio 2015 alle ore 15,00, con partenza dalla Chiesa di San Eustachio in Campo di Giove, ha avuto inizio il 1° “Pellegrinaggio” presso la “Madonnina della Consolazione” o come chiamata da noi paesani: la “Madunnelle de Cocce”.

Pellegrinaggio che ha visto la partecipazione del Vescovo di Sulmona-Valva  S.E. Mons. Angelo Spina, del Parroco Don Magloire, del Sindaco Dr. Giovanni Di Mascio, del M.llo Mario Carracino ed altri rappresentanti dei Carabinieri, del Corpo Forestale dello Stato, della Protezione Civile e della Croce Rossa Italiana.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La cerimonia, ha avuto inizio nello spazio antistante la Chiesa di San Eustachio, con il saluto del parroco Don Magloire e successivamente del Sindaco Dr. Di Mascio che nel suo discorso ha ricordato alcuni momenti salienti che hanno accompagnato la storia del “sentiero” per arrivare alla Chiesetta che ospiterà la nuova “Madonnina col Bambino” e come all’interno della Chiesetta, fosse presente un bassorilievo della Madonna col Bambino, trafugato negli anni ’70 e riprodotto dal nostro concittadino Liborio Pensa; oggi, questa scultura, arricchisce il nostro museo di arti e tradizione nell’antica Casa Quaranta.

La chiesetta alpina fu realizzata con i materiali della montagna, semplici ma non per questo meno preziosi: edificata lungo una mulattiera, anticamente era utilizzata come luogo di fede e di riposo per gli uomini e per i muli, per gli asini e per i cavalli che si inerpicavano sulla montagna.

Oltre alla carenza di notizie storiche, mancano anche leggende ed aneddoti legati al luogo, che forse, ospitava un nucleo di monaci.

Nel 2009 la chiesa fu interessata da lavori di restauro finanziati dall’Ente Parco Nazionale della Majella.

Come precisato da S.E. Mons. Angelo Spina, Vescovo della Diocesi di Sulmona-Valva, sarebbe inutile sostituire l’immagine trafugata con una  copia che, seppur perfetta, non avrebbe lo stesso splendore e la stessa valenza dell’originale.

Le toccanti parole del nostro Vescovo commuovono la popolazione presente; parole di profondo significato religioso e filosofico al contempo: domande alle quali è veramente difficile rispondere: “Chi siamo? Chi eravamo? Chi saremo? un invito a riflettere sul profondo significato della vita che Dio ci ha donato.

 

 

Successivamente, il parroco Don Magloire, ha invitato i fedeli a rivolgere una preghiera alla “Madonnina della Consolazione” composta dalla Sig.ra Dora Vella.

 

 

Seguendo la statua raffigurante Maria ed il Bambino, donata dal Vescovo S.E. Angelo Spina, ha così avuto inizio una faticosa ed intensa escursione in montagna, che ha messo a dura prova le capacità fisiche dei numerosi parrocchiani e turisti, che non si sono sottratti alla fatica di arrivare nell’antico luogo di culto della Madonna di Coccia, luogo da sempre molto caro ai campogiovesi, per testimoniare la propria fede e la propria vicinanza alla Madonnina col Bambino, con la speranza, non tanto segreta, che questo momento, possa segnare l’inizio di una nuova e rinvigorita devozione alla Madonna e meta di un pellegrinaggio che, col tempo, possa crescere e consolidarsi, incentivando le vie del turismo religioso e culturale ed alla conoscenza di ambiti da scoprire per suggestione artistica ed ambientale, implementando così la filosofia di un nuovo modo di fare accoglienza e promozione.

In uno scenario ricco dei colori della primavera, il Vescovo ha accompagnato e guidato il pellegrinaggio indirizzando la recita del S. Rosario, invitando i fedeli alla preghiera ed alla riflessione.

 

 

Proprio la particolare ubicazione della chiesetta rupestre, nel silenzio e nella maestosità austera della nostra montagna, immersa in una splendida faggeta, ha trasmesso la sensazione e la voglia di riflessioni profonde per sentirsi, anche fisicamente, più vicini e devoti alla nostra Madonnina.

 

 

 

 

Raggiunta la meta, quindi la chiesetta di Coccia, tra applausi e commozione, il Vescovo ha benedetto il luogo sacro, ormai da troppo tempo dimenticato ed abbandonato.

 

 

Momenti come questi, richiamano l’amore per la terra che ha animato i nostri antenati, le loro speranze, i loro progetti e le loro inevitabili sofferenze che, non senza sacrifici, hanno motivato la costruzione di questa piccola opera.

 

 

Al termine della cerimonia, il Parroco ha comunicato ai fedeli che l’associazione commercianti ed artigiani del nostro paese, si farà carico di installare, nei pressi dell’ingresso della chiesetta, un crocefisso illuminato visibile da Campo di Giove, mentre, altri fedeli si sono offerti di posare lungo il sentiero, quattordici postazioni in pietra lavorata, richiamandosi alle stazioni della Via Crucis.

 

 

 

 Campo di Giove 02/05/2015

                                                                                   Marilena Di Mascio

Die Casting Process and Des... |
Shopgirls |
Roubaoye |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Translation
| 1983pex96
| ON-LINE News channel